“Non ha natura nocciolo né scorza, è ambedue in una volta, ciò che è fuori è anche dentro” Johann Wolfgang Goethe

“Ho sempre pensato al mito come a qualcosa che non è mai accaduto, ma che accade sempre” Jean Houston

Autrice, regista e narratrice orale, Sista Bramini ha fondato la compagnia teatrale O Thiasos TeatroNatura che dirige in numerosi spettacoli immersi in Parchi, Riserve naturali, giardini storici e siti archeologici in Italia e all’estero. Dal 1992 sviluppa il suo progetto, divenuto un punto di riferimento, sull’incontro tra teatro, luogo naturale, ricerca personale e coscienza ecologica collaborando con varie Istituzioni, Associazioni, Università ed Enti culturali.
Il suo è un teatro d’ensemble, essenzialmente d’attore, che s’immerge e si snoda nel paesaggio al tramonto e all’alba, dialogando con gli elementi naturali e culturali presenti, senza ausilio di palchi, luci e amplificazioni artificiali. freccia

“Chiamate vi prego il mondo: la valle del fare anima. Allora scoprirete a che serve il mondo” John Keats

Il TeatroNatura opera da trent’anni site specific in spazi immersi nella natura e lasciandosi ispirare dal loro genius loci. È un teatro in cui la qualità artistica s’intreccia alla condivisione con il pubblico di un’esperienza intensa di connessione con la natura. Nel TeatroNatura la creazione artistica è sempre co-creazione con lo spazio vivo circostante, le atmosfere che suscita e con lo spettatore che, aprendosi ad una nuova sensibilità, diviene testimone e partecipante di un atto di resistenza e di trasformazione culturale. freccia

“Nasciamo, per così dire, provvisoriamente, / da qualche parte. / Soltanto a poco a poco andiamo componendo / in noi il luogo della nostra origine. / Per nascervi dopo, e ogni giorno / più definitivamente” Rainer Maria Rilke

COMPAGNIA O THIASOS

La parola in greco antico o thiasos è per noi intraducibile. Rimanda a una ritualità di gruppo perduta, ma che a volte riaffiora nelle pratiche teatrali ribelli, rigorose e appassionate. In una delle origini del teatro c’è il thiasos dionisiaco. Una comunità usciva periodicamente dalla città per entrare in contatto con le forze naturali e la propria anima selvatica. Nel fitto del bosco e sui greti dei torrenti, questa gente cantava, danzava scatenata, e agiva seguendo visioni ispirate dal dio della metamorfosi. Agli antichi sembrava che al rientro questi ‘cittadini risvegliati’ fossero i più adatti a migliorare la città e le sue leggi. freccia

“Io sento che nella nostra condizione umana noi siamo chiusi da due muri. C’è un muro dentro di noi che ci separa dalle nostre energie dimenticate. L’altro muro è invece davanti a noi, ed è il muro che ha ostruito i nostri organi percettivi. Ora la chiave è questa: i due muri sono uno solo” Jerzy Grotowski

Il TeatroNatura ha essenzialmente due linee di creazioni teatrali site specific: nomadi e dedicate. Uno spettacolo nomade è concepito per essere ambientato in spazi naturali e archeologici o giardini storici diversi. Gli spettacoli dedicati sono frutto di progetti speciali commissionati da un Parco, una Soprintendenza, o un altro Ente privato o istituzionale in relazione ad un luogo specifico e al suo genius loci. freccia

“Se si puliscono le porte della percezione, ogni cosa apparirà così com'è. Immensa” William Blake

Uno spettacolo nomade è creato per essere ambientato in spazi naturali e archeologici diversi. Viaggia attraverso i paesaggi adattandosi a scorci, ruderi, orizzonti, terreni e acustiche specifiche. È uno strumento concreto che elabora un linguaggio poetico d’incontro con un luogo. Gli spettacoli nomadi possono essere presentati in forma itinerante (es. “Danzò Danzò”, “Demetra”, “Ninfa Io”) oppure essere raggiunti, dopo un percorso di canti, in un sito scelto (es. “Miti d’acqua”, “Miti di stelle”). Si tratta di narrazioni teatrali di miti antichi con musica che immergono lo spettatore nell’ascolto del luogo suscitando il suo genius loci. freccia

“...mentre porto i ‘miei vecchi’ in giro per il deserto, capita che si arrivi ad una catena di dune e che d’improvviso tutti si mettano a cantare.(...) Gli aborigeni non credevano all’esistenza del paese finché non lo vedevano e non lo cantavano” Bruce Chatwin

Il TeatroNatura è un teatro contemplativo che risveglia l’attenzione, esplora le caratteristiche morfologiche e sonore dello spazio vivo in cui è immerso e, in ascolto della risonanza sensoriale ed emotiva che questo suscita, nutre la presenza consapevole dei performer e degli spettatori. In un percorso formativo attraverso laboratori residenziali immersi nella natura, il TeatroNatura, apre ai giovani attori, agli insegnanti, alle guide naturalistiche, agli operatori archeologici e a tutti i cittadini interessati, le indagini e i risultati della propria ricerca teatrale e umana. freccia

“Andavi con gli altri nel bosco, la gente chiacchierava, indifferente e inconsapevole della dignità e della magnificenza degli alberi; non era in rapporto con essi e quindi, con molte probabilità, non c’era alcun rapporto reale tra la gente stessa” Jiddu Krishnamurti

Collaborazioni

Parco archeologico dei Campi Flegrei

O Thiasos TeatroNatura
Associazione Culturale

Via Pistoia 1 | 00182 Roma
Tel: +39 06 70306944 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.